L’autore

Angelo Romano, nato a Napoli nel 1955, comincia ad interessarsi alla US Navy all’età di 7 anni, dopo un episodio che ha acceso in lui la passione per questo argomento. Nel 1963 la USS Enterprise (CVAN-65) fece scalo a Napoli durante il suo viaggio inaugurale intorno al mondo, ed i suoi genitori non lo portarono con sé quando furono invitati a bordo. Dopo questo episodio, in una sorta di “rivincita,” Angelo ha visitato tutte le portaerei US Navy che hanno fatto scalo a Napoli tra il 1970 e il 2000. Angelo ha persino provato l’ebrezza di “appontare” (ovvero atterrare) e decollare dalle stesse navi con velivoli Cargo On Board Delivery (COD) ed elicotteri Vertical On Board Delivery (VOD).
Nel 1973, entra a far parte del gruppo storico napoletano di fotografi di aviazione e inizia a scattare foto in varie località italiane e scambiare diapositive con fotografi negli Stati Uniti e in Giappone, ampliando la sua collezione di foto di velivoli US Navy.

Nel 1984 Angelo si è laureato in Ingegneria Aeronautica ed ha iniziato una lunga e proficua carriera nell’industria Aeronautica, lavorando per prestigiose Aziende come Alenia, ATR e Geven.
Con il passare degli anni, Angelo ha iniziato a collaborare come freelance con riviste aeronautiche come, Aerei, Air Fan, Le Moniteur de l’Aeronautique, Volare, e la prestigiosa Aviation Week & Space Technology. I suoi articoli e corrispondenze hanno rappresentato una svolta nella sua attività editoriale, e sono stati il preludio per l’uscita del suo primo libro: WINGS FROM CORAL SEA, un foto-album della visita in navigazione a bordo della USS Coral Sea (CV-43), durante la prima crociera con gli F/A-18A Hornets, nel 1985-86. A questo libro, ne sono seguiti altri dodici, che hanno riscosso un grande successo fra gli appassionati di US Navy e di aviazione militare in generale.

Nello svolgere la sua attività di freelance, Angelo ha viaggiato spesso negli Stati Uniti, visitando vari archivi ed incontrando famosi fotografi e collezionisti come Duane Kasulka, Dave Lucabaugh, Douglas Olson, Jim Sullivan, William Swisher, e tanti altri. Durante queste visite Angelo ha raccolto prezioso materiale fotografico che è poi confluito, insieme alla sua collezione di stampe e diapositive, nel suo archivio (soprannominato Naval Aviation Archives – NAVARCHIVES).

L’archivio raccoglie foto e documenti sui velivoli della US Navy e dei Marines, operativi dal 1911 ai giorni nostri. Esso è composto da una parte fisica, composta da circa 120.000 diapositive, 3.000 negativi, 5.000 stampe a colori e in bianco e nero e 1.500 libri e riviste, e da una parte digitale, con circa 2.000.000 di scannerizzazioni di foto provenienti da collezioni private, archivi storici e musei.

Tutto questo materiale fotografico è organizzato per squadriglie e per tipo di velivoli, e rappresenta una fonte unica al mondo per genere ed assortimento.

Nel 2010, Angelo ebbe il privilegio di essere scelto dal famoso fotografo e editore della rivista Tailhook, Bob Lawson, per divenire il curatore della collezione personale di quest’ultimo. Migliaia di diapositive e foto originali, scattate da Lawson durante la sua trentennale carriera come fotografo della US Navy, furono così affidate alla custodia e cura di Angelo, che ha provveduto a catalogarle ed inglobarle nel Naval Aviation Archives. Molte delle stesse foto sono state utilizzate da Angelo nei suoi progetti editoriali.

Dopo essersi ritirato dall’attività professionale nel 2021, si dedica completamente alla sua passione, pubblicando in media due libri all’anno. Ama definirsi un “freelance e storico dell’aviazione navale statunitense”.

vai al catalogo